Assicurazione cane obbligatoria

Obiettivo di questo post è quello di vedere quando si può parlare di assicurazione cane obbligatoria.

Partiamo subito dicendo che al momento non si può parlare di obbligo assicurazione cane, anche se come vedremo nel corso di questo articolo, è decisamente conveniente per il proprietario, dato che a fronte di una spesa minima, si copre il migliore amico dell’uomo da malattie, da infortuni e da incidenti.

Ma non è tutto, visto che la polizza assicurativa cane permette di coprire anche danni contro terzi: cosa succede se il vostro cane morde un vicino di casa o azzanna il primo passante? E nella malaugurata circostanza che il vostro cane provochi danni all’abitazione vicina o causi un incidente? Meglio stare tranquilli, no? Ricordiamo infatti che il proprietario del cane è responsabile sia in sede penale che in quella civile delle azioni dell’animale.

La polizza cane si rivela particolarmente vantaggiosa perché copre le spese veterinarie. E a proposito di spese veterinarie è opportuno fare una precisazione. Pur non essendoci alcun elemento che definisca l’assicurazione cane obbligatoria, anche se come detto è raccomandabile, è compito del veterinario decidere se il vostro cane sia pericoloso o meno, invitando il padrone a sottoscrivere l’assicurazione per il proprio amico a quattro zampe.

La decisione in oggetto è frequente nei casi di recidiva (precedenti aggressioni, carattere tutt’altro che equilibrato) e tutela di soggetti terzi. Naturalmente è a discrezione del padrone decidere se sottoscrivere la polizza per l’assicurazione cane obbligatoria.

In termini legislativi, l’ultima novità sull’assicurazione cane è l’ordinanza del 03/03/2009 che ha apportato importanti novità rispetto alla precedente normativa del 09/09/2003. Se prima dell’ultima modifica, l’assicurazione cane obbligatoria valeva per le cosiddette razze pericolose, con la nuova legislazione si è dato il definitivo addio a questa lista nera.

Altra novità, precedentemente citata è quella delle responsabilità penali e civili del proprietario a seguito del comportamento del cane e, infine, l’obbligo del guinzaglio (non superiore al metro e mezzo) nel momento in cui il quadrupede esce fuori di casa. Il proprietario deve poi sempre avere a portata di mano la museruola.

Il preventivo è gratuito e senza impegno

Riceverai risposta in tempi brevi con dettagli, aggiornamenti ed informazioni sui prezzi delle nostre soluzioni (assicurazione animali) e dei nostri servizi! Il servizio di consulenza gratuita ti aiuta a scegliere la migliore assicurazione. Provalo!

 
Accetto
 
Accetto e scelgo quali informazioni ricevere